lunedì 15 ottobre 2018

Ancora aperte le iscrizioni. Martedì 16 lezione di prova (gratuita)

Ancora aperte le iscrizioni al 1° anno (solo x due persone). Martedì prossimo lezione di prova dalle 21 alle 23,30 presso la Sala Rosa del Teatro Ambra di Alessandria. Se vuoi venire a provare contattaci tramite whatsapp al 3291155457Puoi anche telefonarci direttamente (solo ore ufficio)


mercoledì 5 settembre 2018

IN SINTESI tutto quello che devi sapere per iscriverti al 1° anno della Scuola d'Arte Drammatica I POCHI


Carolina Arata e Giulia Puggioni in preparazione di una
performance: Scuola di Teatro I POCHI marzo 2014
PER L’AMMISSIONE AL CORSO:

1) Età min. 14 anni, max 65.
2) Non sono previste audizioni o provini di idoneità artistica di alcun genere. 
3) È necessario essere in possesso di una condizione di salute IDONEA  allo svolgimento dell'attività fisica, verbale e intellettuale, che permetta la partecipazione alle lezioni senza impedimenti. 


ALTRE.INFORMAZIONI INDISPENSABILI:

4) Durata: 8 mesi da ottobre a maggio: Il percorso didattico è diviso in due parti: la 1^ parte costituita da un ciclo di lezioni di 3 mesi (corso base) e una 2^ parte di 5 mesi dedicata all'approfondimento.
5) Orario: UNA lezione la settimana dalle ore 20,45 alle 23,15.
6) Numero minimo ore di lezioni: 65.
7) Giorno della settimana: Martedì.
8) Perché il corso sia effettivamente avviato il numero di allievi non dovrà essere inferiore a 10.
9) Costo del corso (da ottobre c.a. a maggio 2019): € 450, che dovrà essere pagato in tre rate ognuna delle quali pari a 150 euro SOLO nei primi TRE mesi di corso (ottobre, novembre, dicembre)GRATIS, invece, da febbraio a maggio. Nella quota sono comprese tessera DLF e minima assicurazione infortuni societaria pari a 20 euro).
All'atto dell’iscrizione (successivamente alla 2^lezione dimostrativa) dovrà essere versato il 1° acconto di 150 euro.
Saranno possibili altre opzioni di pagamento che verranno comunicate solo se richieste.
10) Gli allievi sono tenuti ad indossare una divisa consona al movimento e di colore nero, priva di scritte o disegni.
11) Le lezioni si terranno ad Alessandria presso il Teatro Ambra in Viale  Brigata Ravenna n° 8 (è possibile che alcune lezioni possano svolgersi in altri siti rispetto a quelli indicati).
12) In alcune occasioni gli allievi potrebbero essere coinvolti in esercitazioni dimostrative anche pubbliche, alle quali hanno l'obbligo di partecipare.
13) Il 26 settembre 2018 alle ore 21 si svolgerà il 1° incontro informativo e la 1^ lezione dimostrativa (fino alle 23,30). 

INFO LINE (anche whatsapp): 329 11 55 457 - ipochi56@gmail.com

Appuntamento a mercoledì 26 settembre ore 21


domenica 20 maggio 2018

Ancora poche ore e poi è la FINE


Mercoledì 13 giugno 2018, alle h. 21, presso il Teatro Ambra di Alessandria in V.le Brigata Ravenna 8, va in scena il saggio teatrale del 2° anno della Scuola d’Arte Drammatica I POCHI, fondata nel 1956.

Titolo: TREDICISEIDICIOTTO FINE DELL’UMANITÀ 
Didattica, drammaturgia e regia di Francesco Parise.
Nello spettacolo recitano gli allievi VALTER ALBERTINI, MARIELLA ARIATTA, GABRIELE AZZI, EVGUENI BAITCHOURIN, EDUART BEQJA, CHANTAL CORTI PRENCIPE, ILARIA GIORDANO, CAROLINA LOMBARDI, CLAUDIO NOTTI, JLENIA PALLAVADINO, ANDREA PELLIGRA, SILVIA PELIZZA, GIOVANNI PESCE e ALBERTO LIBRERA 
Per l’anno accademico 2017-18 hanno costituito il corpo insegnante della Scuola Arte Drammatica I Pochi: Francesco Parise, Davide Sannia e Daniela Tusa. Collaboratori didattici: Marianna De Fabrizio, Roberta Barbarossa, Elisabetta Gagliardi e Carla Pochettino.
Tecnica, foto e video di Albe Emme.

Ingresso: 
€ 10 (intero)
€ 5 (ridotto allievi corsi di recitazione 2017-18 e componenti della Compagnia dell'Ambra iscritti FITA )

TREDICISEIDICIOTTO FINE DELL’UMANITÀ è una “commedia tragica”. 
Si narra la storia di un gruppo di persone sopravvissute e allo stremo delle forze, vessato da continui e devastanti bombardamenti. La Fine dell’Umanità è prossima, eppure all’interno della comunità prevalgono ancora discussioni e conflitti verbali che in una situazione esistenziale drammatica, dal futuro indefinibile, assumono i toni del paradosso e appaiono pretesti per una faticosa sopravvivenza dell’individuo.

“La quasi totalità dei nostri allievi, anche quest’anno, è costituita da ragazzi giovani e meno giovani, quasi tutti lavoratori, persone che si alzano al mattino presto per intenderci. Nel nostro modo “d’insegnare teatro” (dando per scontato che il teatro si possa veramente insegnare) si continuano a rispettare i principi e le finalità che hanno contraddistinto la tradizione della didattica teatrale POCHIANA, tracciata dal fondatore della Scuola Ennio Dollfus ben 62 anni fa. 
I nostri allievi (ahimè, come passa il tempo), sono in procinto di concludere un percorso di formazione iniziato due anni fa, continuando a manifestare un entusiasmo che per il sottoscritto diventa il motivo maggiormente appagante per continuare a svolgere l’attività d’insegnante di recitazione. 
Per quasi tutti gli allievi il saggio rappresenta il vero debutto sul palcoscenico, quindi la loro apprensione è piacevolmente palpabile e, inevitabilmente, arriva a contagiare anche il sottoscritto. Sono stati 9 mesi di condivisione di un progetto teatrale, durante il quale il mio sforzo è stato soprattutto quello di far comprendere il significato e il valore del “fare teatro”, che non è un hobby, ma una sfida con se stessi, educativa sotto tutti gli aspetti, ma anche, talune volte, intellettualmente spietata” (Francesco Parise)

INFO: 329 11 55 457 - ipochi56@gmail.com


E' arrivata la fine dell'umanità... da non perdere

E' la la storia di un gruppo di persone sopravvissute e allo stremo delle forze, vessato da continui e devastanti bombardamenti. La ...