martedì 28 maggio 2019

E' arrivata la fine dell'umanità... da non perdere


E' la la storia di un gruppo di persone sopravvissute e allo stremo delle forze, vessato da continui e devastanti bombardamenti. La Fine dell’Umanità è prossima, eppure all’interno della comunità prevalgono ancora discussioni e conflitti verbali che in una situazione esistenziale drammatica, dal futuro indefinibile, assumono i toni del paradosso e appaiono pretesti per una faticosa sopravvivenza dell’individuo.
Nello spettacolo recitano gli attori VALTER ALBERTINI, MARIELLA ARIATTA, GABRIELE AZZI, EVGUENI BAITCHOURIN, EDUART BEQJA, CHANTAL CORTI PRENCIPE, ILARIA GIORDANO, ANDREA PELLIGRA, SILVIA PELIZZA. Scritto e diretto da Francesco Parise. Biglietto unico: € 10. Max 50 spettatori a spettacolo: consigliabile prenotare al 3291155457

lunedì 13 maggio 2019

Scuola d'Arte Drammatica I POCHI, il saggio di fine corsi


Debutto del palcoscenico per gli allivi della Scuola d'Arte Drammatica I POCHI che hanno frequentato i corsi di recitazione 2018-19 del 1° e del 2° anno. Lo spettacolo è dedicato al grande drammaturgo americanoi Tennessee Williams.

Il titolo BLUES, presente nella locandina, più che al genere musicale, è riferito al clima che dovrebbe suggestionare l’intera performance.
I «BLUES» è anche il titolo di un libretto pubblicato da Einaudi in cui sono raccolti alcuni atti unici di Tennessee Williams, due dei quali verranno proposti nella restituzione. Difficile il teatro di Williams, fatto di tante parole “sensate” e dove l’attore può solo contare sulla sua interpretazione. Non ci sono “maniglie” sceniche alle quali si può attaccare.
I testi sono un godimento unico per gli attori (o meglio in questo caso direi “attrici” salvo uno). Difficili! Ma una scuola di teatro, per conto mio, deve mettere in difficoltà i propri allievi e farli pensare su quello che s’intende per recitazione.
Lo spettacolo è anche supportato da improvvisazioni sceniche corali alle quali partecipano tutti gli allievi dei corsi principali, 1° e 2° insieme.
L’augurio è che i “ragazzi” dimostrino il meglio delle loro acquisite capacità dopo alcuni mesi d’intenso lavoro



Costo dei biglietti: Intero € 10 - Ridotto € 8 - Per info: 329 11 55 457 - ipochi56@gmail.com


sabato 2 febbraio 2019

Eccolo di nuovo! Ritorna il corso di teatro per i principiantissimi!

INFO: leggi qua

CORSO BREVE DI RECITAZIONE

Il corso breve di recitazione si svolge ad Alessandria.
la prima lezione dimostrativa del CORSO BREVE si svolgerà martedì 19 febbraio 2019 h. 21-23, la seconda martedì 26 febbario. Tutte le lezioni si svolgeranno presso la Scuola di Danza BALLETTO DI ALESSANDRIA in Spalto Marengo 83 Il corso è facile (light come preferiamo definirlo), divertente, intrigante, appassionante ed ECONOMICO (costa solo 160 euro). 
Il corso prevede una lezione la settimana in orario 21-23, per un numero di 8 incontri E' destinato a tutti coloro che vogliano svolgere una moderata ma seria attività teatrale, di età compresa tra i 14 e i 65'anni, in buona salute, in possesso dell'idoneità al movimento.


Il CORSO BREVE si rivolge a coloro alle prime armi, ai curiosi animati al desiderio di “provare a fare teatro” e a quelli che hanno avuto già qualche saltuaria esperienza in gruppi teatrali spontanei (parrocchie o scuole). Il corso è generalmente frequentabile da tutti. È sufficiente essere idonei all’attività fisica non agonistica. 
Le lezioni sono innanzitutto divertenti, perché propongono esperienze di tipo ludico dove qualche volta il “corsista” viene invogliato a “ridere” e a liberare “smodatamente” le proprie manifestazioni emotive; i corsi sono anche rilassanti, perché quasi sempre, durante gli incontri ci si dimentica delle proprie afflizioni quotidiane. L’età minima di partecipazione è 16 anni, ma in alcuni casi questo corso può essere frequentato anche da adolescenti. 

RASSICURAZIONI ai cosiddetti “timidi”: il “PRIMO CONTATTO” con l’attività teatrale sarà gestito dai docenti in maniera “morbida”, nell’evenienza che qualcuno possa incontrare delle impreviste difficoltà di socializzazione dovuta ad un’eccessiva introversione e al comprensibile imbarazzo ad “esporre apertamente se stessi” davanti a sconosciuti. Se questi atteggiamenti non sono derivati da seri problemi di natura patologica, l’insegnante si adopererà affinché l’allieva/o possa gradualmente inserirsi nel gruppo e, pertanto, avvicinarsi al gioco teatrale senza alcun trauma o forzatura di sorta.


LA DOMANDA PIU' FREQUENTE : per fare teatro bisogna per forza essere animati dal “talento” o dal “sacro fuoco del teatro”? NON È ASSOLUTAMENTE NECESSARIO. Fare teatro è anche, o solo, un modo per passare qualche serata in serenità ed in modo intellettualmente attivo. Il teatro vi aiuta a stare bene e in armonia con altre persone che condividono gli stessi intenti, ad esplorare e migliorare con semplicità le vostre potenzialità espressive, a riscoprire il piacere del gioco e quello dei sentimenti. E poi si fanno delle amicizie, alcune anche molto importanti. Dovete solo provare per credere.

Approfondimento:Giocando si impara”… e a teatro gli attori si divertono a giocare la vita. I giochi di gruppo veri e propri sono un’eccezionale preparazione al gioco scenico perché implicano ascolto, coinvolgimento, prontezza di reazione e divertimento! Alcuni di essi sono basati sul ritmo, sull’immaginazione, sull’espressione corporea mentre altri più spensierati, simili a quelli che ci divertivano da bambini, insegnano a non prendersi troppo sul serio.

Info corso: 3291155457 - ipochi56@gmail.com
Inviate un sms con scritto INFO CORSO; saremo noi a telefonarvi


E' arrivata la fine dell'umanità... da non perdere

E' la la storia di un gruppo di persone sopravvissute e allo stremo delle forze, vessato da continui e devastanti bombardamenti. La ...