mercoledì 8 gennaio 2014

Corso di recitazione trimestrale 2014

Siete invitati alla PRIMA LEZIONE (di prova e gratuita) del CORSO DI RECITAZIONE TRIMESTRALE venerdì 21 febbraio 2014 ore 21 presso la SALA GIALLA del complesso sportivo-culturale Teatro Ambra e DLF,  in Viale Brigata Ravenna n° 8 ad Alessandria.
Il corso è facile, divertente, intrigante, appassionante ed ECONOMICO (costa solo 150 euro). Prevede una lezione la settimana in orario 21-23 per un numero totale di 9 incontri.
Il corso di svolgerà al VENERDI’ sera.
E' destinato a tutti coloro che iniziano da zero (o quasi) e che vogliano svolgere una moderata ma seria attività teatrale.

Chi è interessato può presentarsi liberamente venerdì 21 dieci minuti prima dell'inizio della lezione vestito adeguatamente per il movimento (tipo tuta e scarpe da ginnastica). Non sarà possibile limitarsi a guardare la lezione, gli intervenuti dovranno prendervi parte.

INFO: 3291155457 - ipochi@teletu.it


Il CORSO TRIMESTRALE si rivolge a coloro alle prime armi, ai curiosi animati al desiderio di “provare a fare teatro” e a quelli che hanno avuto già qualche saltuaria esperienza in gruppi teatrali spontanei (parrocchie o scuole). Il corso è generalmente frequentabile da tutti. È sufficiente essere idonei all’attività fisica non agonistica. 
Le lezioni sono innanzitutto divertenti, perché propongono esperienze di tipo ludico dove qualche volta il “corsista” viene invogliato a “ridere” e a liberare “smodatamente” le proprie manifestazioni emotive; i corsi sono anche rilassanti, perché quasi sempre, durante gli incontri ci si dimentica delle proprie afflizioni quotidiane. L’età minima di partecipazione è 16 anni, ma in alcuni casi questo corso può essere frequantato anche da adolescenti. 


- Nota garbatamente riservata ai cosiddetti “timidi”: il “PRIMO CONTATTO” con l’attività teatrale sarà gestito dai docenti in maniera “morbida”, nell’evenienza che qualcuno possa incontrare delle impreviste difficoltà di socializzazione dovuta ad un’eccessiva introversione e al comprensibile imbarazzo ad “esporre apertamente se stessi” davanti a sconosciuti. Se questi atteggiamenti non sono derivati da seri problemi di natura patologica, l’insegnante si adopererà affinché l’allieva/o possa gradualmente inserirsi nel gruppo e, pertanto, avvicinarsi al gioco teatrale senza alcun trauma o forzatura di sorta.

- Domanda: per fare teatro bisogna per forza essere animati dal “talento” o dal “sacro fuoco del teatro”?NON È ASSOLUTAMENTE NECESSARIO. Fare teatro è anche, o solo, un modo per passare qualche serata in serenità ed in modo intellettualmente attivo. Il teatro vi aiuta a stare bene e in armonia con altre persone che condividono gli stessi intenti, ad esplorare e migliorare con semplicità le vostre potenzialità espressive, a riscoprire il piacere del gioco e quello dei sentimenti. E poi si fanno delle amicizie, alcune anche molto importanti. Dovete solo provare per credere.

Approfondimento: “Giocando si impara”… e a teatro gli attori si divertono a giocare la vita. I giochi di gruppo veri e propri sono un’eccezionale preparazione al gioco scenico perché implicano ascolto, coinvolgimento, prontezza di reazione e divertimento! Alcuni di essi sono basati sul ritmo, sull’immaginazione, sull’espressione corporea mentre altri più spensierati, simili a quelli che ci divertivano da bambini, insegnano a non prendersi troppo sul serio.

Info corso: 3291155457 - ipochi@teletu.it
Inviate un sms con scritto INFO CORSO; saremo noi a telefonarvi

AUGURI DI BUONE FESTE